Il presente sito utilizza i cookie tecnici, ma anche i cookie di terze parti per assicurare la migliore esperienza di navigazione. Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma è possibile disabilitare i cookie statistici e di profilazione nella Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione o chiudi il banner acconsenti all’utilizzo di tutti i cookie.

X chiudi

Il presidente Pavšič ha scritto al prefetto Giacchetti

30/10/2012
dr. Alessandro Giacchetti
Al termine del mandato a capo della Prefettura di Trieste e del Commissariato del Governo nel FVG del dott. Alessandro Giacchetti il presidente della SKGZ-Unione Culturale Economica Slovena Rudi Pavšič gli ha inviato una lettera per esprimendogli la gratitudine e la vicinanza della comunità nazionale slovena. Durante la sua permanenza a Trieste ha infatti dimostrato grande sensibilità per i problemi che riguardano la comunità regionale ed il suo ruolo nell'integrazione transfrontaliera.
»Siete diventato un grande amico degli sloveni ed il loro sostenitore negli sforzi di contribuire come parte della comunità regionale al bene comune di queste terre affermando la propria specificità«, scrive il presidente della SKGZ e aggiunge: »Durante la sua direzione della Prefettura di Trieste si sono succeduti eventi importanti. Vorrei ricordare la visita dei Capi di Stato d'Italia, della Slovenia e della Croazia ed il magnifico concerto che ha avuto oltre a quella culturale un'enorme carica simbolica.
Durante la loro permanenza nella città nel golfo i Presidenti dei tre Stati hanno insieme visitato il Narodni dom e ricordato la tragedia degli esuli italiani. Questo grande atto è diventato la nostra guida nel lavoro e negli impegni futuri nel nuovo luogo comune europeo.
Sono certo che lei sia stato grande interprete del messaggio che nel corso della loro visita a Trieste i Presidenti Giorgio Napolitano, Danilo Türk e Ivo Josipović hanno voluto trasmettere. Anche per questo desidero esprimerle il nostro apprezzamento e ringraziamento particolare.«