Il presente sito utilizza i cookie tecnici, ma anche i cookie di terze parti per assicurare la migliore esperienza di navigazione. Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma è possibile disabilitare i cookie statistici e di profilazione nella Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione o chiudi il banner acconsenti all’utilizzo di tutti i cookie.

X chiudi

Slofest 2015

14/09/2015
Invito

SLOFEST: Quando l'Unione dei circoli culturali sloveni ZSKD ha presentato due anni fa la prima edizione di Slofest, la novità ha suscitato immediatamente curiosità, ma la misura del significato e del potenziale del progetto è stata compresa e confermata in modo tangibile soltanto al termine della manifestazione, premiata da un successo superiore alle aspettative. La vetrina delle organizzazioni e associazioni della comunità slovena attive nella regione Friuli Venezia Giulia è riuscita infatti a diventare un simbolo concreto di convivenza vivace e costruttiva in una moderna città europea dall'anima storicamente multiculturale.
Sulla base di questa conferma, Slofest è diventato una tradizione biennale, la cui seconda edizione si svolgerà dal 18 al 20 settembre. La ZSKD, con il sostegno dell'Unione culturale economica slovena, la Confederazione delle organizzazioni slovene, il Comune e la Regione Autonoma FVG Turismo FVG e la collaborazione di associazioni e istituzioni della comunità slovena (e di alcuni ospiti) ha ampliato ulteriormente il progetto originale affinchè Slofest potesse assumere un carattere ancora più regionale, rispondendo in modo ancora più efficace alle aspettative dei visitatori. La tensostruttura in Piazza della Borsa sarà anche questa volta il centro dell'evento che con iniziative artistiche e culturali si espanderà anche ad altri siti del centro storico.

ANTEPRIME: Prima dell'inizio ufficiale in Piazza della Borsa, Slofest sarà presente in regione con una serie di anteprime. Giovedì 10 settembre alle ore 20.00 davanti alla chiesa di San Giacomo l'Associazione bandistica Prosek accompagnerà la lettura di estratti dal libro Nojevo pero di Lelja Rehar Sancin, »sulle tracce delle donne triestine«. Venerdì 11 settembre il Trgovski dom di Gorizia ospiterà la vernice della mostra di ritratti di scrittori e poeti sloveni della nostra regione. Sabato 12 l'Unione dei cori parrocchiali di Trieste organizzerà alle ore 20.00 a Servola un concerto di canti eucaristici e mariani in memoria di monsignor Jakomin. Il 16 settembre seguiranno quattro eventi: in mattinata presso il Centro sloveno del libro l'associazione degli scrittori sloveni si presenterà con i membri del comitato direttivo, al pomeriggio invece seguirà la vernice della mostra Omaggio al pittore Sirk a Palazzo Costanzi e la presentazione della monografia a lui dedicata, che si svolgerà nella particolarissima cornice dello storico Ursus in Porto Vecchio.
Nelle prime ore del mattino a Stolvizza nella Val Resia avrà invece inizio la manifestazione sportiva legata a Slofest, una marcia di soci di associazioni alpinistiche che arriveranno a piedi a Trieste nell'ultimo giorno del festival, ma che il 17 riceveranno anche uno speciale benvenuto a San Pietro al Natisone.

VENERDÌ 18 SETTEMBRE: Slofest 2015 inizierà venerdì 18 settembre con il programma del mattino dedicato alle scuole con foto-orienteering, giochi interculturali, lezioni sulla multiculturalità della nostra area geografica e visite guidate. La partecipazione sarà quest'anno ancora più nutrita, includendo alcune scuole superiori con lingua d'insegnamento italiana e scuole superiori goriziane con lingua d'insegnamento slovena.
Dalle ore 15.00 le visite guidate saranno aperte anche agli adulti. La grande partecipazione registrata dalla precedente edizione ha creato qualche problema logistico, che quest'anno verrà risolto dalla prenotazione, a disposizione presso l'info-point dello Slofest.
Un evento che evidenzia la natura sfaccettata di una città nella quale convivono storicamente diverse etnie, deve necessariamente comprendere anche una tavola rotonda su questo tema, che si svolgerà alle ore 16.00 nella sala Bazlen di palazzo Gopcevich. Collaboreranno l'Istituto sloveno di ricerche Slori, la Biblioteca nazionale slovena e il Gruppo 85. In Piazza della Borsa seguirà alle 17.30 una tavola rotonda sull'insegnamento della lingua slovena nelle scuole italiane.
L'Associazione Mitja Čuk offrirà alle ore 16.45 un corso »rapido« di sloveno, Come diventare sloveni in 50 minuti sarà invece la missione della nuova coproduzione del Teatro Stabile Sloveno e dell'Associazione Spaesati. Lo slide show nella regia di Sabrina Morena e nell'interpretazione di Danijel Malalan verrà presentato in prima assoluta. Prima dello spettacolo la Glasbena matica curerà la realizzazione del concerto d'apertura con inizio alle ore 20.00.

SABATO 19 SETTEMBRE: Franco Basaglia e l'antipsichiatria oggi è il titolo dell'incontro filosofico che introdurrà alle ore 10.00 la seconda giornata di Slofest.Protagonisti dell'evento saranno gli affermati filosofi Renata Salecl e Pierangelo di Vittorio, mentre l'organizzazione è a cura di Slovenski klub, Društvo Slovenskih izobražencev e Slov.I.K. L'editore Mladika inviterà alle ore 11.30 a un aperitivo con Marija Pirjevec, Magda Jevnikar e Neva Zaghet sul tema della Trieste letteraria di matrice slovena.
Cori, ballo, numeri di magia e cheerleading saranno dalle 15.00 in poi i contenuti dell'allegro pomeriggio dedicato ai giovani. Alla stessa ora inizierà anche l'interessante itinerario culturale sulle tracce degli Sposi di via Rossetti con conclusione nella storica Villa Tomažič.
Dalle ore 18 in poi venti cori sloveni e italiani provenienti da Trieste, Gorizia, Udine e Isola riempiranno di note il centro storico con le esibizioni canore diffuse. Alle 19.15 una sorpresa introdurrà al concerto dei complessi bandistici giovanili riuniti.
Il musicista Andrej Pirjevec e la sua band APgroup presenteranno alle ore 20.15 il loro nuovo cd My world is yours. Il concerto IvoDalVivo di Ivo Tull sotto il tendone e un after party con i gruppi The Authentics e Sons of a gun nel club Naima chiuderanno la serata all'insegna delle proposte giovani.

DOMENICA 20 SETTEMBRE: La messa delle ore 8.00 nella chiesa di Sant'Antonio Nuovo aprirà il terzo e ultimo giorno di Slofest. Alle ore 11.00 sarà la volta dei più piccoli con le fiabe che verranno raccontate nella Galleria Tergesteo a cura della Biblioteca nazionale e del Radijski oder. Alla stessa ora gli adulti potranno partecipare all'aperitivo letterario dell'editore ZTT-EST con gli »angeli tremendi«, in occasione dell'uscita della traduzione in sloveno, a cura di Marko Sosič, dell'autobiografia di Susanna Tamaro.
Una barchetta scivola sul mare è il titolo della raccolta di canti per bambini della tradizione popolare slovena, realizzata a cura di Janko Ban e edita dall'USCI FVG. La musica dal vivo accompagnerà alle ore 12.30 la presentazione ufficiale del volume con il canto di cori di voci bianche provenienti dall'intera regione.
Alle 15.00 lo Slofest darà il benvenuto ai partecipanti alla marcia Resia-Trieste. Alle 16.30 le esibizioni di gruppi folcloristici provenienti da Italia, Austria e Croazia concluderanno festosamente la manifestazione in piazza, ma la serata proseguirà nel Kulturni dom a Trieste (Via Petronio, 4), dove alle ore 20.30 si svolgerà l'evento celebrativo dei 70 anni della Radio Trst A e del ventennale della sezione televisiva slovena della sede regionale RAI.

EVENTI COLLATERALI: Il ricco programma di Slofest verrà ulteriormente integrato da una serie di eventi collaterali. Palazzo Costanzi ospiterà l'omaggio al pittore Albert Sirk, la Sala comunale d'arte Arturo Fittke sarà invece la sede della proiezioni di film scelti da Kinoatelje, dalla sede regionale RAI e dal regista Aljoša Žerjal per rappresentere la creatività e il talento di filmmakers della nostra regione.
La musica sarà protagonista della mostra nel palazzo della Camera di Commercio di Trieste, dove i visitatori potranno ascoltare e scoprire la musica di autori sloveni. Slofest offrirà anche l'occasione di conoscere l'attività di alcune delle principali istituzioni slovene che si presenteranno nell'ambito dello Slofest Village sul canale all'altezza di via Cassa di risparmio, dove saranno in mostra copie di opere di pittori sloveni. Una delle novità dell'edizione 2015 saranno le degustazioni di prodotti tipici, proposte dall'Associazione agricoltori e dall'URES che si svolgeranno nei locali attigui a Piazza della Borsa e a Via Cassa di risparmio.

Il festival è frutto del lavoro volontario di tutti gli artisti e collaboratori
Tutti gli eventi si svolgeranno in sloveno e in italiano
Ingresso libero

Coorganizzatore del festival: Comune di Trieste
L'evento è sostenuto da: Regione Autonoma FVG Turismo FVG, Fondazione CRTRIESTE, lo Javni sklad RS za kulturne dejavnosti / il Fondo pubblico per le attività culturali della Repubblica di Slovenia, lo Sklad / Fondazione Libero e Zora Polojaz, la Javna agencija za knjigo Republike Slovenije / l Agenzia Pubblica per il libro della Repubblica di Slovenia, la Zadružna kraška banka Banca del Credito Cooperativo del Carso,Centro commerciale Montedoro
Patrocinatori: Slovenska kulturno-gospodarska zveza / Unione culturale economica slovena, Svet slovenskih organizacij / Confederazione organizzazioni slovene, Urad RS za Slovence v zamejstvu in po svetu / il Ministero della Repubblica di Slovenia per gli sloveni nel mondo, Ministrstvo za kulturo RS / Ministero della cultura della Repubblica di Slovenia, Provincia di Trieste / Pokrajina Trst, Občina Devin Nabrežina / Comune Duino-Aurisina, Občina / Comune di Dolina, Comune di Muggia / Občina Milje, Comune di Sgonico / Občina Zgonik, Comune di Monrupino / Občina Repentabor, Trgovinska zbornica / Camera di commercio di Trieste
Patrocinatori mediatici: Primorski dnevnik, RAI Radiotelevisione italiana Sede regionale FVG / Deželni sedež RAI z FJK
Particolare ringraziamento: Sintesi/HUB