Il presente sito utilizza i cookie tecnici, ma anche i cookie di terze parti per assicurare la migliore esperienza di navigazione. Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma è possibile disabilitare i cookie statistici e di profilazione nella Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione o chiudi il banner acconsenti all’utilizzo di tutti i cookie.

X chiudi

Rudi Pavšič rieletto presidente SKGZ

23/06/2009

Si è tenuto presso il Kulturni dom di Gorizia e presso la Casa dello studente sloveno di Trieste il 24° congresso della Slovenska kulturno-gospodarska zveza – Unione Culturale Economica Slovena, la più importante organizzazione di riferimento della comunità slovena in Italia. I delegati hanno confermato al vertice dell'organizzazione Rudi Pavšič, che ha preso in mano le sorti della SKGZ nel periodo più difficile ed ha saputo affrontare la sfida con competenza e professionalità. Hanno preso parte al congresso numerosi ospiti, tra cui rappresentanti di enti ed istituzioni slovene ed italiane. Il tema del congresso “Ustvarjamo prihodnost” (Creiamo il futuro) ha voluto sottolineare la particolare attenzione che la SKGZ rivolge allo sviluppo delle molteplici realtà che compongono il mosaico della comunità slovena in Italia. Le sfide future appaiono molto impegnative per gli enti e le organizzazioni associate ed è proprio per questo che la SKGZ vuole arrivarvi preparata. Per questo motivo è stata espressa la necessità di una riforma interna all'organizzazione che permetta di affrontare il futuro e le sue incertezze in modo adeguato. I delegati hanno approvato alcune modifiche allo Statuto e conseguentemente sono stati aggiornati i regolamenti interni che daranno all'organizzazione una maggiore elasticità operativa. I congressi provinciali hanno sancito conferme e novità nello staff direttivo. A Gorizia è stato riconfermato alla presidenza Livio Semolič. La sua esperienza in ambito politico fungerà in particolar modo da collante nei rapporti tra la SKGZ e le istituzioni locali, nazionali e transfrontaliere. A Trieste è stato eletto presidente Ace Mermolja, già membro della segreteria, giornalista e letterato, che nel mandato conferitogli è intenzionato a dedicarsi soprattutto all'affermazione della comunità slovena nel centro città ed alle problematiche giovanili. Nella provincia di Udine ha assunto la presidenza Luigia Negro, instancabile promotrice di attività culturali ed artefice di numerose iniziative in Val Resia. La sua nomina è un segno di perseveranza degli Sloveni della provincia di Udine soprattutto nella promozione e divulgazione delle leggi di tutela. Il desiderio di cambiamento è stato confermato dall'entrata negli organi regionali e provinciali della SKGZ di numerosi giovani, che saranno chiamati a perseguire e realizzare nel prossimo triennio le necessarie riforme.