Pričujoče spletno mesto uporablja sejne (nujno potrebne) piškotke ter druge piškotke (piškotke tretjih oseb) v namen zagotovitve najboljše uprabniške izkušnje. Spletna stran neposredno uporablja sejne piškotke, po Pravilniku o piškotkih pa obstaja možnost onemogočanja uporabe piškotkov, ki zbirajo spletne analitične podatke. V kolikor uporabnik nadaljuje z brskanjem po spletni strani ali zapre obvestilo o piškotkih, soglaša z uporabo vseh piškotkov.

X zapri

La SKGZ si congratula con il Kulturni dom di Gorizia nel suo trentennale

01/01/2000
NULL
*A nome della SKGZ - Unione Culturale Economica Slovena desidero esprimo le mie più vive congratulazioni per il trentennale del Kulturni dom di Gorizia. Sono particolarmente felice nel constatare che il teatro sloveno di Gorizia ha saputo applicare il concetto di convivenza culturale ad un intreccio di idee e di persone volte ad una piacevole contaminazione linguistica.*

*E' difficile immaginare una vita culturale e sociale di Gorizia e di tutto il suo territorio circostante tralasciando il Kulturni dom e le persone che ne fruiscono i servizi, di coloro che giornalmente si adoperano per creare un luogo dove l'amicizia, il rispetto e la collaborazione hanno una loro stabile collocazione. Il Kulturni dom di Gorizia in tutti questi anni ha contribuito attivamente a creare un clima positivo di convivenza, già ripreso nel luglio del 2010 durante la loro visita a Trieste dai presidenti di Slovenia, Italia e Croazia. Il Kulturni dom ha inoltre saputo superare molte difficoltà del passato, che hanno segnato le popolazioni qui insediate storicamente, con il preciso intento di contribuire al superamento dei risentimenti e dei rancori del passato e nella ricerca di dello spirito comune di convivenza nella nuova Europa, grazie al quale la comunità slovena è diventata protagonista in questo territorio.*

*La SKGZ è lieta di poter festeggiare un così importante traguardo e rivolge un ringraziamento a tutti coloro che frequentano il Kulturni dom e a coloro che vi lavorano e lo arricchiscono di contenuti.*

*Rudi Pavšič*